“L’Atlantide Rossa. La fine del comunismo in Europa” (dell’Est).

Lo scorso venerdì (15 novembre), la sera, nella Sala Blu del Collegio San Giuseppe, si è tenuta la presentazione di un libro affascinante: “L’Atlantide Rossa. La fine del comunismo in Europa”, Ed. Lindau.

atlantide

Da sinistra: Luigi Geninazzi, autore del libro, Gianluca Segre, Presidente AEC, Domenico Monea, dell’Ora Liberale.

 

L’autore è Luigi Geninazzi (nella foto a sinistra), testimone oculare e cronista di alcuni dei più importanti eventi degli anni ’80 del secolo scorso e non solo.

Nel suo libro non emergono solo le figure principali come Gorbaciov, Papa Giovanni Paolo II, Reagan o Lech Walesa (tra l’altro autore della prefazione). E’ una raccolta di scorci di vita quotidiana nell’Europa comunista. La descrizione vivida della miseria e dell’umiliazione dei polacchi, della tristezza dei berlinesi della DDR, della disperazione e della fame dei rumeni sotto Ceaucescu. E’ il racconto della rassegnazione di chi pensava che il mostro comunista sarebbe rimasto in piedi altri trecento anni ma anche del coraggio di chi ha lottato senza mai usare violenza; non tanto avendo in mente un’ideologia, ma per ottenere piccole cose che rendono la vita degna di essere vissuta. Cibo, acqua calda, una casa; tutte cose difficili da ottenere sotto un regime comunista.

Il libro racconta l’epopea di Solidarnosc, il sindacato indipendente polacco dichiarato illegale dal Partito; i viaggi di Papa Giovanni Paolo II, secondo l’autore il più importante artefice della caduta del comunismo; la vita di lotta non violenta di cittadini comuni contro i regimi in Polonia, Cecoslovacchia, Ungheria, Romania, Germania dell’Est; le battute di spirito che circolavano fra la gente, perché un regime può controllarti telefono, casa, macchina, amicizie e figli, ma non può fermare una freddura detta a mezza voce; l’anno 1989, “quando la storia si è messa a correre”; la caduta dei regimi.

 

I ritratti dei personaggi, da Vaclav Havel a padre Popieluszko (prete coraggioso massacrato dai servizi segreti), come anche delle situazioni (l’autore racconta del suo arresto da parte della polizia cecoslovacca) sono incredibilmente realistici, forse perché raccontati da un uomo che ha nostalgia di quei giorni eroici e cerca di riviverli nel tentativo di permettere a noi di viverli.

Un libro che vorrei consigliare a tutti, soprattutto a chi quei giorni non ha potuto viverli; ma anche a chi il 18 gennaio 1989 aveva creduto a Honecker, quando disse che il muro sarebbe rimasto in piedi per altri cento anni. Perché se è vero che cadde in una notte, sorprendendo anche gli uomini della CIA e della Stasi, il lavoro per portare a questo risultato durò almeno 10 anni.

L’unica obiezione che mi sento di fare all’autore riguarda il titolo. A “La fine del comunismo in Europa” io avrei aggiunto “dell’Est”. Perché se è vero, come è vero, che il gigante rosso è morto in quei giorni, c’è da dire che le idee liberticide su cui esso si fondava animano ancora una fetta consistente dell’intellighenzia occidentale.

grandezza di stalin

Talvolta danno vita a convegni, in altri casi a veri e propri casi di revisionismo e negazionismo. Ci sono persone che riescono a rivalutare Stalin, oppure Honecker, l’uomo che diramò lo schiessbefehl, l’ordine di sparare a vista su chiunque tentasse di superare il Muro.

Alcuni nostalgici arrivano a coniare persino buffi neologismi.

Per non dimenticare cosa è successo nei paesi che hanno assaggiato i piaceri del collettivismo, forse è bene ascoltare i racconti di chi quei paesi li ha vissuti.

atlantiderossa

Vittorio Nigrelli

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...