E’ morto Giulio Andreotti. Aveva 94 anni.

6 Maggio 2013.
andreotti-975x310-624x300Si è spento oggi, nella sua casa di Roma, Giulio Andreotti, la notizia è stata appena battuta dalle agenzie. Aveva 94 anni ed è stato il simbolo della Democrazia Cristiana. Ha ricoperto tre volte la carica di Presidente del Consiglio, è stato otto volte ministro della Difesa; cinque volte ministro degli Esteri; tre volte ministro delle Partecipazioni Statali; due volte ministro delle Finanze, ministro del Bilancio e ministro dell’Industria; una volta ministro del Tesoro, ministro dell’Interno (il più giovane della storia repubblicana, a soli trentaquattro anni), ministro dei beni culturali (ad interim) e ministro delle Politiche Comunitarie, inoltre è stato senatore a vita. Era stato introdotto da De Gasperi alla vita politica, i due si erano conosciuti nella Biblioteca Vaticana e il fondatore della DC nel 1945 aveva raccomandato Andreotti per l’Assemblea Costituente.
Nel 1992 era uno dei nomi papabili per la candidatura a Presidente della Repubblica, ma la sua corrente non si è mai esposta, in quanto lo stesso anno erano stati assassinati Falcone e Lima, quest’ultimo anche democristiano. Nel 2003 la corte di appello ha confermato la sua accusa di avere rapporti con Cosa Nostra a Palermo, ma il reato per i rapporti dopo il 1980 era ormai prescritto.
Dopo la morte di Rita Levi Montalcini il 30 dicembre scorsi è stato il più anziano senatore in carica ed è comunque stato il capo di governo più longevo nella storia dell’Italia unitaria.
Con Andreotti scompare un’importante fetta di storia politica nazionale.

Veronica Sgobio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...