Kim Jong Un è definitivamente ammattito?

Non sono chiarissime le intenzioni di Kim Jong Un, il paffuto e pacioccoso dittatore nordcoreano che negli ultimi giorni ha deciso di giocare con l’atomica e tenta di trovare una scusa per provare l’ebbrezza di sentire live il suono “KA-BOOM”.

Kim ha già parlato di “guerra sacra”. Su KCNA (l’agenzia di informazione di Stato) si dice che l’unica cosa che la Corea del Nord perderebbe in caso di guerra è la Linea di Demarcazione, ovvero il confine con la Corea del Sud. Questo perché in caso di guerra nucleare loro “saranno sicuramente vincitori e riunificheranno la penisola coreana”.

Preso da uno degli ultimi comunicati: “L’umanità vedrà chiaramente come il popolo coreano, unito nella forza della giustizia, della verità e del patriottismo otterranno una grande vittoria e l’Impero del Male, gli USA e i suoi tirapiedi, incontreranno la rovina.”

Nel frattempo, mentre questo bimbone con il furetto dà una buona scusa agli USA per avere altre basi in Oriente, in casa nostra socialisti e altra gentaglia si scatenano per difendere Kim; come sempre il profumo di “antiamericano” basta per dimenticare qualsiasi porcata. (Ricordiamo un intervista del dicembre 2011 a Paolo Rizzo)

E’ una cosa che non si limita al caso coreano. Se un dittatore sanguinario si dichiara contro gli Stati Uniti allora è un illuminato padre di famiglia che pensa al proprio popolo. Tutto quello che è scritto contro di lui è segno che la stampa è collusa con il potere plutogiudaicomassonico; il dittatore viene pure celebrato come socialista, uno di quelli che hanno dimostrato che il socialismo funziona davvero, anche se la stampa (quella collusa con il potere plutogiudaicomassonico) dice che l’economia del paese è un colabrodo.

Tra le altre cose, anche Kim vuole il 100% in parlamento.

Gli USA non sono il Bene, come alcuni affascinanti autori americani cercano di dimostrare. Ma uno stupido panzone gonfiato di boria non può armare missili nucleari minacciando di lanciarli, e avere pure qualcuno che applaude perché armare missili nucleari contro le basi statunitensi profuma un botto di antiamericano.

Preghiamo che abbiano ragioni alcuni analisti, i quali dicono che dimostrarsi forte contro gli USA è per Kim l’unico modo per mantenere sotto controllo la popolazione, che da sempre è mantenuta in miseria grazie ai continui sforzi del “Caro Leader” Kim Jong-il, papi dell’attuale dittatore e del “Presidente Eterno” Kim Il-sun, il nonno.

Vittorio Nigrelli

 

Annunci

2 thoughts on “Kim Jong Un è definitivamente ammattito?

  1. Mi sembra una cazzata quella che un dittatore minacci gli USA solo per essere credibilmente potente al suo popolo. Un dittatore, se è tale, ha tutti i mezzi mediatici per farglielo intendere, non gli occorre minacciare realmente nessuno.
    Temo che il tipo sia semplicemente un idiota con molto potere e pertanto non so quanto durerà.

    • Ho riportato il commento univoco di diversi analisti politici e non concordo sul fatto che bastino i mezzi mediatici, anche se totalmente in mano al potere come in questo caso. Detto questo sono perfettamente d’accordo con te sul definirlo un idiota (credo di aver usato sinonimi). L’ultima battuta che ho sentito sull’argomento: “Alla prima pietra scagliata con la fionda, la Corea del Sud diventerà di colpo un’isola”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...