315 denunce per il Rave di Vinovo

Tutti, probabilmente, hanno una vaga idea di cosa sia un rave-party: una festa dalla durata mediamente lunga, organizzata in terreni disabitati o capannoni abbandonati per radunare più gente possibile e non disturbare la quiete pubblica.

Raduni che però si concludono spesso con delle denunce o, in altri casi, con un effettivo intervento delle forze dell’ordine per disperdere la folla; in effetti la quiete pubblica non viene sempre rispettata fino in fondo.

Le cose non sono andate diversamente questo weekend dove, a Vinovo, nel torinese, si è svolto un rave: 315 denunce tra le quali quella ad un operaio (resistenza a pubblico ufficiale).
La manifestazione, questa volta, si è svolta senza incidenti o scontri di sorta ma, forse, data la frequenza con cui se ne parla male e dei problemi che sorgono spesso, sarebbe utile individuare un metodo diverso per organizzarsi, in modo da non disturbare, non lasciare un porcile e non farsi guastare la festa.

Nastassia Aldanese

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...