TheTweeter ritorna dalle vacanze. Buon anno un cazzo!

Dopo giorni di febbre, mancate piste a causa della febbre, mancate feste a causa della febbre e tante altre belle cose che non si sono potute fare (a causa della febbre), eccoci arrivati al primo giorno di completa guarigione! Il quale ovviamente coincide con il primo giorno di lavoro.

Dalla mia larghissima poltrona nel mio enorme ufficio (la panchina dell’atrio di Palazzo Nuovo) vi auguro “buon anno!”, anche se un pochino in ritardo.

Anzi, buon anno un cazzo! Ed ecco le prime tre storie del 2013, raccolte sul web o inviate da voi.

  1. La prima cosa che ho visto nel 2013 è stata un pene. In una località di montagna, ero appena uscita dal locale a mezzanotte per vedere i fuochi che scoppiavano a valle, quando mi sono accorta che un ragazzo vicino a me, visibilmente ubriaco, si era messo a fare pipì. Il peggio è stato quando si è girato per augurarmi “buon anno”. 
  2. Ieri ho guardato la cronologia del mio ragazzo, e ho trovato un sito di incontri. Quando gli ho chiesto delle spiegazioni lui mi ha risposto: “Non sono tenuto a giustificare fatti che tu non avevi il diritto di conoscere”.
  3. Sono un’estetista, e ieri una cliente mi ha chiesto dove fosse il bagno. Io senza pensarci le ho dato la risposta automatica che do alla maggior parte delle clienti quando entrano: “mi segua, la faccio accomodare”.

Vittorio Nigrelli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...