Il primo tablet italiano.

Un’azienda italiana, la TRiO, ha annunciato in data odierna l’uscita di un nuovo terminale che entrerà nel mondo dei tablet fino ad ora dominato dalla Apple (a detta delle proiezioni di vendita dell’azienda stessa).

EasyTab Supreme, questo è in nome del terminale, è un tablet Android 4.1.1, che Google ha soprannominato Jelly Bean.

L’azienda dice che sarà disponibile a partire dal mese di Dicembre ad un prezzo di 399 euro (unica colorazione bianca e argento).

La caratteristica di spicco di questo nuovo terminale è senza dubbio il suo schermo, un display retina capacitivo da 9,7 pollici con risoluzione di 2048×1536 pixel 264 ppi (pixel per pollice).

La risoluzione di questo tablet nei confronti del neonato iPad 4 è identica, come anche la densità di pixel. L’unica differenza si ha per quanto riguarda la modalità di produzione del display. L’ EasyTab Supreme ha uno schermo LCD IPS+, mentre l’iPad 4 solamente IPS.

La tecnologia IPS+ si differenzia rispetto a quella IPS per la maggiore luminosità e la maggiore saturazione dei colori, soprattutto del nero, e il migliore utilizzo sotto i raggi diretti del sole.

Le prestazioni di questo tablet sono garantite da un processore Cortex A9 dual core a 1.6 GHz affiancato da una GPU Mali 400MP4 (quad core) con supporto 3D ed 1 GB DDR3 di RAM. In relazione con l’iPad 4 vi è una differenza per quanto riguarda la potenza del processore, che per quanto riguarda l’iPad è di “soli” 1.4 GHz.

La TRiO ha dotato questo tablet di una memoria interna di 32 GB, unico taglio di memoria disponibile, espandibile tramite uno slot microSD. La connettività di questo tablet è garantita dal WIFI N e da una presa micro USB.

Non sembra disponibile una presa mini HDMI, come nella stragrande maggioranza dei tablet Android, e una connettività 3G/LTE, anche se si potrebbe prevedere una prossima uscita di un nuovo modello con questo tipo di connettività. L’ EasyTab Supreme è inoltre dotato di una doppia fotocamera, una posteriore da 3 MP e una anteriore da 2 MP. Tutta questa tecnologia per funzionare ha bisogno di una batteria potente, e perciò la TRiO ha doitato questo tablet di una batteria da 10000 mAh, leggermente inferiore di quella dell’ iPad 4 che ha 11560 mAh.

La durata sarà comunque all’altezza dei concorrenti, ma questo potrà essere definito soltanto dopo i primi test d’utilizzo effettuabili dopo l’uscita. Tutta questa tecnologia è racchiusa in una scocca in alluminio, molto resistente ai graffi e agli urti, dalle dimensioni di 242 x 189 x 10 mm. L’azienda sottolinea inoltre la presenza di una garanzia di tre anni e un servizio di assistenza dedicato, in grado di permettere agli utenti la sostituzione o la riparazione del proprio dispositivo entro 7 giorni lavorativi, tempi molto brevi quindi che giocano a favore della TRiO su questo frangente rispetto alla concorrenza.

Andrea Costamagna

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...