Il ritorno di Megaupload

30 ottobre, Stati Uniti.

Arriva Mega, l’evoluzione di Megaupload. Kim scrive un tweet ai suoi fan: “Siate pazienti, sta arrivando”.

Kim DotCom afferma che questa nuova piattaforma sarà inattaccabile dal punto di vista informatico e legale. La differenza tra Mega e Megaupload è infatti l’aggiunta di un sistema di criptografia dei dati, la Advanced Encryption Standard.

Quando un utente deve caricare un contenuto, questo viene criptato e gli vengono assegnate due chiavi, una per decodificare il file a l’altra per poterlo scaricare. In questo modo lo staff di Mega non avrà conoscenza dei file caricati e nessuna responsabilità per quanto riguarda la loro condivisione, quindi non rischierà nessuna causa di omessa rimozione di contenuti illeciti.

Inoltre, per evitare imprevisti, i server saranno dislocati in vari paesi.

Mathias Ortmann, braccio destro di Kim spiega: “Così, anche se un paese decide di fare il pazzo da un punto di vista legale e di bloccare i nostri server – cosa che non ci aspettiamo in quanto seguiamo tutte le leggi dei paesi in cui abbiamo i nostri server – o se avviene un disastro naturale, c’è sempre una seconda copia dei dati da un’altra parte. In questo modo è impossibile che avvenga un abuso simile a quello che abbiamo vissuto negli Stati Uniti.”

Il nuovo sito di filesharing offrirà più funzioni: servizi mail, fax, VoiP e video.

L’arrivo di Mega è annunciato per il 19 gennaio 2013, dopo un anno esatto dall’arresto di Kim Schmitz.

Il lavoro di codifica per il nuovo Megaupload è quasi completato, i server sono stati ordinati, e gli investitori sono in fila

Clarissa Quagliotti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...