Donna travolta in Piazza Vittorio, a Torino. I Murazzi fanno più paura.

4 Ottobre 2012, Torino.
La notte tra il 2 e il 3 Ottobre scorsi, in Piazza Vittorio, è avvenuto l’ennesimo grave incidente. Dego Aden Gures, una donna di origine somala, è stata infatti travolta da un’auto sul ponte Vittorio, che congiunge la piazza alla Gran Madre.
L’ipotesi di un incidente pare essere stata scartata per via della dichiarazione di un testimone. Questi avrebbe detto, infatti, di aver visto la donna già a terra prima che venisse travolta dall’auto. Inoltre, dai primi accertamenti, il colpo alla testa, fatale per la sorte di Dego Aden Gures, pare essere compatibile con uno provocato da un oggetto contundente. Sembra, poi, che la donna, poche ore prime di morire, abbia chiamato un conoscente parlando di minacce e di “paura di trovarsi in pericolo“, forse legate al suo ruolo di avvocato per i più bisognosi. Si fa avanti, quindi, l’ipotesi che si tratti di un omicidio.

Negli ultimi mesi, la zona del centro di Torino è stata protagonista di gravi episodi, che hanno coinvolto diverse persone. In particolar modo, la parte dei Murazzi è stata spesso inserita in casi di cronaca come quest’ultimo.
A inizio Giugno, la giovane Siobhan annegata nel Po (articolo qui) e la scorsa settimana la storia dell’altrettanto giovane Marco, morto dopo aver passato una nottata ai Murazzi (articolo qui).

C’è chi in questo susseguirsi di tragedie, sempre nello stesso perimetro, legge una sorta di “maledizione“, rifacendosi alle voci che definiscono Torino una città magica, “all’incrocio del triangolo di magia bianca e di quello della magia nera“.

Questi casi, non riconducibili l’uno all’altro, danno piuttosto da pensare circa la sicurezza di una zona centralissima e molto frequentata, specie di notte, come è appunto la “zona Murazzi”, già spesso dipinta come malfrequentata dai più. Il susseguirsi di vicende di questo tipo potrà solo scoraggiare sempre più dall’avvicinarsi a quest’area.

Veronica Sgobio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...