ANNA DELLO RUSSO PER H&M: IL BAROCCO E’ DI MODA.

Il buon gusto si associa da sempre alla sobrietà, ma nella moda anche l’eccesso ha le sue ragioni: è espressione di personalità, di originalità, di voglia di nuovo.

Lo stile di Anna Dello Russo, come tutti gli eccessi, o lo si ama o lo si odia. La direttrice di Vogue Japan è infatti celebre nell’ambiente per le sue apparizioni in mises assolutamente eccentriche (cerchietti con enormi ciliegie o ananas, tiare dorate ricoperte di piume e copricapi ornati di uova). La capsule collection che ha disegnato per il colosso svedese H&M si muove sulla stessa linea.
La collezione è formata unicamente da accessori che ricalcano il gusto barocco e sontuoso di cui lei è un’icona. Non occorre cercare molto su Internet per scoprire che questi pezzi disegnati per H&M sono la rivisitazione più accessibile di quelli che ha lei nel suo immenso guardaroba.
Quindi via libera all’oro, al turchese, all’arancio, ai braccialetti con mille ciondoli (tra cui anche un pendente con due ciliegie), alle pochettes rigide, agli occhiali da sole con strass, ai sandali vertiginosi. Se ancora non l’avessimo capito, in questa capsule collection Anna ha messo tutta se stessa, il suo gusto, i suoi accessori-gioiello, la sua voglia di stupire.
La collezione, che approderà nei negozi il 4 ottobre, probabilmente incontrerà solo il gusto delle fashion victims più coraggiose.
Ma a chi rivendica il sempiterno, mai datato e rassicurante filo di perle alla Audrey Hepburn, consiglierei di dare lo stesso un’occhiata a questo tripudio di ‘bling bling’, come direbbe Anna, per ricordarsi che un accessorio che si impone per la sua spettacolarità può arricchire e rendere inaspettato anche il più semplice dei tubini neri. La moda, in fondo, è soprattutto un gioco.

Francesca Martorelli

Annunci