50 sfumature e il potere editoriale del sesso

Mondo, 11 Settembre 2012.
I meteorologi ci avvisano che tra pochi giorni arriverà l’autunno con le sue temperature fresche e le brezze che fanno rabbrividire. L’estate 2012, però, ci seguirà ancora per un bel po’ a causa dei suoi tormentoni, (vedi l’articolo di TheTweeter sul “Pulcino Pio”  qui),  non solo musicali.
E’ uscita proprio insieme ai primi caldi la trilogia più bollente dell’estate.
50 sfumature di grigio, nero e rosso hanno fatto parlare molto di sé e sono stati i protagonisti assoluti delle spiagge di tutto il mondo.

Fenomeno editoriale di quest’estate si tratta dei primi tre romanzi pubblicati da E.L. James, diventati famosi, e mandati alle stampe, grazie al passaparola, la pubblicità gratuita e più vecchia del mondo. La storia di base è in realtà quella che nel mondo virtuale è definita una “FanFiction”, sarebbe a dire una storia che ha come spunto di partenza personaggi di libri e film, o attori, o cantanti e chi scrive ne inventa nuove personalità alla prova con esperienze ai limiti della realtà.
E’ così che è nata questa saga, partendo dai libri della più famosa saga della Meyer, Twilight, New Moon, Eclipse e Breaking Dawn e dai suoi personaggi, E.L. James ha creato la sua storia… Piccante.

Le donne di tutto il mondo e di tutte le età sono state attratte dalle “50 sfumature di tenebra” di Christian Grey, il bell’imbusto protagonista maschile di questi tre libri che si innamora perdutamente di Anastasia Steele, impacciata ventunenne neolaureata.
Lui bello e impossibile, lei bella che rifiuta di crederlo e viene attirata da questo misterioso giovane uomo d’affari che la porta con sé ad esplorare i più reconditi desideri della sessualità umana.
No, non avete letto male.

E’ proprio questo il fenomeno che ha fatto impazzire milioni di lettrici in tutto il mondo, una storia passionale condita con tanto peperoncino piccante da mandare in overdose, di nuove scoperte, chi non è a conoscenza dei vari termini con cui vengono indicate le innumerevoli attività sessuali al limite di sado maso, bondage e altre pratiche estreme che si possono leggere tra le pagine di questa saga.

Ha fatto parlare di sé, e anche sparlare.
Perché, diciamocelo, se ha venduto così tante copie in tutto il mondo, battendo altre opere forse più degne di nota, è per l’argomento che tratta, non di sicuro per il modo di scrivere, che è, senza ombra di dubbio, quello tipico delle fanfiction che si trovano girando per i vari siti web del caso, su cui possono pubblicare storie proprio tutti, a patto che abbiano un account per quella piattaforma.
Insomma, se le 50 sfumature hanno attirato lettori è perché non è la letteratura che chiama, ma il sesso.

Veronica Sgobio

Annunci

One thought on “50 sfumature e il potere editoriale del sesso

  1. e considera che per una donna che sappia vivere il sesso in modo normale ed appagante quei libri non sono neppure eccitanti… li ho avuti versione ebbok da un amico che diceva di averli trovati interessanti… scrittura a livello elementare, storia più simile ad un harmony che ad un romanzo erotico, non sono proprio riuscita a trovarlo eccitante.
    forse sono abituata bene.
    ma hai ragione, quando ho criticato il libro parlando del mio blog, le visite allo stesso si sono impennate… quindi è proprio il sesso che tira… 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...