Perché i preti stuprano i minorenni? Risponde Padre Benedict Groeschel. (VIDEO)

USA, 1 Settembre 2012.
Sul sito dell’Huffington Post, compare un video in cui protagonista è Benedict Groeschel, frate americano, conosciuto per il suo lavoro di attivista e intellettuale.
Il suddetto video, però, fa molto discutere. Il tema affrontato è piuttosto spinoso: si tratta, infatti, dei molti casi di stupro su teenager compiuti da preti negli Stati Uniti e non solo lì.
La versione dei fatti che ci viene consegnata in questa breve intervista è quantomeno raccapricciante: sarebbero, infatti, le stesse vittime ad atteggiarsi in maniera sensuale nei confronti dei preti, istigando in questi ultimi il desiderio sessuale.
Visione originale, ci pare, Padre.

E’, poi, arrivata la ritrattazione: “Mi scuso per i miei commenti, non intendevo incolpare le vittime. Chi stupra è sempre responsabile, che sia un prete o chiunque altro. La mia mente e il mio modo di esprimermi non sono più chiari come una volta. Ho speso la mia vita ad aiutare gli altri meglio che riuscissi, chiedo scuso a tutti quelli cui ho causato del male”, dice infatti il frate.
A 79 anni è comprensibile che qualcuno venga sopraffatto dagli eventi e non riesca ad esprimere i propri pensieri come vorrebbe, ma una dichiarazione come questa appare comunque pesante, pur se ritrattata in calcio d’angolo -prendendo in prestito l’espressione calcistica-.

Veronica Sgobio

[A questo link trovate il video, in inglese, con la dichiarazione di Padre Benedict Groeschel e l’articolo dell’Huffington Post http://www.huffingtonpost.com/2012/08/29/father-benedict-groeschel-teens-seduce-priests_n_1840900.html]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...