L’Italia fugge dall’Italia.

20120531-095752.jpg
31 Maggio 2012. Sono diecimila i giovani italiani, altamente qualificati, che lasciano l’Italia per cercare fortuna all’estero. Medici, avvocati, architetti, tutti laureati che non trovano in posto nel nostro paese e preferiscono mete come Regno Unito, Svizzera e Germania.
Sono molti quelli che se ne vanno, ma il saldo con gli arrivi è positivo: sono di più quelli che entrano nel nostro paese. La differenza? Gli italiani che fuggono all’estero sono altamente qualificati, quelli che arrivano in Italia, invece, il più delle volte hanno qualifiche medio-basse oppure non sono qualificati.

Il motivo principale per cui i neolaureati italiani tendono a fuggire dal paese, e a cercare fortuna altrove, sembra essere quello di una regolamentazione tra le più complicate e complesse dei paesi Ocse (peggio dell’Italia solo Slovenia, Turchia e Lussemburgo) che renderebbe molto difficile l’accesso agli ordini professionali delle principali categorie in fuga, appunto.

I cosiddetti “cervelli in fuga” italiani cercano un modo di esprimersi all’estero, avendo notato l’impossibilità di fare carriera in Italia.
Studiare per ottenere qualcosa che però non è sicuro. L’Italia del precariato inizia all’università.

Veronica Sgobio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...