Aveva tagliato troppe volte la scuola; arrestata.

30 maggio, Texas. Diane Tran ha 17 anni, è una studentessa modello, vive con i fratelli poiché i genitori li hanno abbandonati, e fa due lavori diversi. E qualche volta, complice il lavoro e le serate passate sui libri per riuscire ad essere sempre tra i primi dieci della scuola, Diane non riesce ad alzarsi per andare a scuola. La legge però, in Texas, è uguale per tutti, e nello stato di Bush, la legge dice che non sono ammesse più di dieci assenze ingiustificate ogni sei mesi. La pena è l’arresto.

La norma è stata creata per evitare che i ragazzi rimanessero per strada e fossero fagocitati dalla criminalità. Stavolta però, complice una norma un po’ troppo generale e un ufficiale governativo incapace di interpretare la norma, è finita di mezzo una ragazza d’oro che ha passato 24 ore in cella e ha pagato una multa di cento dollari.

Twitter è pieno di rabbia e viene chiesta l’abolizione immediata della norma scritta male e applicata peggio.

Vittorio Nigrelli

Annunci
Questo articolo è stato pubblicato in Breaking News, Uncategorized, World e contrassegnato come , da Vittorio Nigrelli . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su Vittorio Nigrelli

Vittorio Nigrelli, 22 anni, studia Storia alla Facoltà di Lettere e Filosofia di Torino. Ha lavorato come free lance per Notizie.it, pubblicando articoli di cronaca locale. E' il fondatore di TheTweeterNews insieme a Veronica Sgobio. Ha all'attivo circa 450 articoli concernenti politica, economia, cronaca, storia e tecnologia. In tre anni ha tenuto lezioni di Public Speaking davanti a quasi 500 liceali. Su Twitter è @vittonigrelli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...